Universitari, molto più che amici (voto:3,5/10)

universitari molto piu che amici

SCHEDA TECNICA


REGIA: Federico Moccia

GENERE: Commedia

PRODUZIONE: Italia

ANNO: 2013

DURATA: 90 min.

CONSIGLIATO A: Nessuno.

INTERPRETI: Simone Riccioni, Brice Martinet, Primo Reggiani, Maria Chiara Centorami, Nadir Caselli, Sara Cardinaletti, Paola Minaccioni, Enrico Silvestrin, Luis Molteni, Maurizio Mattioli, Barbara De Rossi, Amanda Sandrelli.

TRAMA – RECENSIONE


Ennesimo, penoso film firmato dall’erede subdolo dei fratelli Vanzina, Federico Moccia. A metà tra uno spot pubblicitario ed una sitcom di bassa lega, “universitari – molto più che amici”  si distingue dagli altri prodotti dello stesso genere per le interpretazioni imbarazzanti di praticamente tutti i protagonisti (Maurizio Mattioli escluso, l’unico che assomigli vagamente ad un attore), la sceneggiatura scontata, banale, retorica ed il tocco registico da ultimo della classe di un corso di avviamento alla cinematografia.

Tre squinternati universitari – il sensibile Carlo, l’aspirante comico Alessandro ed il muscoloso iraniano Faraz –  sono costretti a condividere la loro casa in affitto con tre studentesse.
Giorgia, Francesca ed Emma, ciascuna con il proprio carico di problemi causeranno la rottura degli equilibri della casa: neanche a dirlo i primi giorni il gruppo litigherà per ogni cosa, poi qualcuna si innamorerà di qualcun altro, ci saranno pianti, bevute, risate e momenti di pura amicizia durante i quali Federico Moccia inserisce alla sua insopportabile maniera becero umorismo, qualche lacrima ed una discreta dose di fastidiosi buoni sentimenti.

Un’ opera che fa acqua da tutte le parti e fa rimpiangere amaramente il bel “tre metri sopra il cielo”, tratto si da un romanzo di Moccia ma diretto in maniera egregia dal talentuoso Luca Lucini, capace di raccontare in maniera puntuale e con i ritmi cinematografici i turbamenti dell’adolescenza: Moccia approfitta di quel successo per posizionare se stesso all’interno del panorama della commedia per adolescenti italiana e campare di rendita, ma film dopo film si brucia masochisticamente la reputazione acquisita fino ad azzerarla del tutto con “universitari – molto più che amici”, degno solo di essere confinato nel limbo delle cose che non avremmo mai voluto vedere al cinema. Amen.

Trailer:

VOTA IL FILM!

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars6 Stars7 Stars8 Stars9 Stars10 Stars (Ancora Nessun Voto)

Loading...

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: