Commedia italiana Archive

Liberi (voto:6,5/10)

Vincenzo si lascia alle spalle l'ex-fidanzata ed il matrimonio fallito dei suoi e parte per Pescara. Qui incontra Genny (una splendida Nicole Grimaudo), affetta da disturbo da attacco di panico. I due ragazzi avranno occasione di conoscersi, innamorarsi ed aiutarsi a vicenda. Sullo sfondo la vicenda del padre di Vincenzo, lasciato dalla moglie e licenziato

Auguri professore (voto:8/10)

Ambientato nel 1996, "auguri professore" è la storia del prof. di lettere Vincenzo Lipari e della perdita della sua passione per la professione. L'incontro con una sua ex-alunna divenuta insegnante lo riconcilierà con se stesso e con i suoi alunni.

La scuola (voto:7,5/10)

Un film del 1995 diretto da Daniele Lucchetti, con uno straordinario Silvio Orlando. Roma, l'ultimo giorno di scuola di un variegato corpo docente è l'occasione per rievocare con una serie di Flashback l'anno scolastico appena trascorso. Cardini, detto "la mosca", alunno a rischio bocciatura se non si farà interrogare risulta assente e sarà il prof.

Ricomincio da tre (voto:7,5/10)

Gaetano, timido ragazzo Napoletano decide di lasciare la sua città ed andare a Firenze a casa della zia per fare nuove esperienze. Qui viene raggiunto dal bizzarro amico Lello, incontra un bel po' di gente strana e si innamora dell'emancipata infermiera Marta...

Benvenuti al nord (voto:3/10)

Mattia Volpe, impiegato delle poste del Sud, viene trasferito a Milano dall'amico Alberto. I due dovranno affrontare le rispettive crisi con le proprie compagne. Avranno modo di confrontarsi ed abbattere i pregiudizi nord-sud

Questa notte è ancora nostra (voto: 4/10)

Massimo, 25 anni, lavora nella ditta di pompe funebri del padre insieme all'amico Andrea, ma il suo sogno è sfondare con la sua band musicale. L'occasione gli si presenta quando entra in contatto con il manager discografico Cicchillitti, che consiglia alla band di trovare una ragazza cinese di bell'aspetto e che sappia cantare per lanciare

Fate come noi (voto:6,5/10)

Un piccolo film italiano realizzato con garbo e senza retorica, che proprio grazie alla sua freschezza, entra sottopelle e lascia quella sensazione di benessere tipica di un certo cinema nostrano. L'ambientazione è quella della borgata romana ed i protagonisti sono due ragazzi, Pechino e Bove, il primo sempre a corto di soldi, il secondo spacciatore