Falling skies – serie TV (voto:6,5/10)

Falling skies

SCHEDA TECNICA


GENERE: Fantascienza

STAGIONI: 5

EPISODI: 52

PRODUZIONE: U.S.A., Canada

ANNO: 2011 – 2015

CONSIGLIATO A: chi crede che quando si tratta di alieni Steven Spielberg sia il migliore.

INTERPRETI:  Sarah Carter (Margaret), Colin Cunningham (John Pope), Will Patton (Capitano Weaver), Seychelle Gabriel (Lourdes), Moon Bloodgood (Anne Glass), Noah Wyle (Tom Mason), Drew Roy (Hal Mason).

RECENSIONE GENERALE


E’ innegabile che quando si tratta di alieni, il primo nome che viene in mente agli appassionati del genere è quello di Steven Spielberg.

Suo è il visionario “incontri ravvicinati del terzo tipo”, suo è il successo mondiale “E.T. l’extraterrestre”, dalla sua mente vulcanica escono fuori “la guerra dei mondi” e la miniserie “Taken” (di cui è stato soltanto produttore). A volte poetiche, a volte strappalacrime, spesso progettate solamente per soddisfare l’ego dello spettatore, tutte le storie dell’eclettico regista hanno comunque sempre una caratteristica in comune: riescono ad intrattenere e far volare con la fantasia lo spettatore, hanno la rara capacità di toccare con gentilezza le corde delle emozioni e strappare qualche ora di serenità al caos della vita reale.

“Falling Skies” , la sua ultima fatica nelle vesti di produttore, si muove sul solco tracciato dalle serie TV che parlano della fine del mondo: gli alieni sono sbarcati sulla terra ed hanno seminato morte e distruzione in ogni angolo del pianeta, rendendo schiavi gli umani. Tom Mason, ex professore di storia, ed i suoi due figli fanno parte di un gruppo di resistenza impegnato a combattere i mostruosi Skitter (così vengono definiti gli extraterrestri dai componenti del reggimento) e cercare di sopravvivere nella speranza, un giorno, di trovare il modo per cacciare via l’invasore.

Se sostituiamo gli alieni con gli zombi siamo dalle parti del telefilm-culto “The Walking Dead” dal punto di vista della trama (se non lo conoscete andate subito a procurarvelo!), ma lontanissimi da esso per quel che riguarda qualità, personaggi, ed intensità delle storie. Nonostante la messa in scena risulti credibile, curata nei dettagli e supportata da scene di azione coinvolgenti (l’ambientazione apocalittica funziona, gli effetti speciali sono molto realistici, gli skitter sono veramente dei signori alieni e non soltanto delle luci accecanti che lasciano tutto il lavoro alla nostra immaginazione)  la serie non riesce ad andare oltre la definizione di “un buon prodotto”.

I motivi sono evidenti, frutto probabilmente di scelte commerciali ben precise: i personaggi sono troppo prevedibili, compiono sempre le scelte che lo spettatore si aspetta che compiano, ricalcano stereotipi rassicuranti che se da un lato attirano il grande pubblico, dall’altro spogliano la serie di ogni barlume di originalità. Le storie, sempre politicamente corrette ed infarcite di buoni sentimenti, procedono con stile piatto sul fronte dello sviluppo delle psicologie dei protagonisti senza nessuna sorpresa o colpo di scena degni di questo nome.

Ciò che impedisce a “Falling Skies” di precipitare nell’abisso della mediocrità telefilmica è lo sviluppo del plot principale (l’invasione aliena), cui gli autori si dedicano con generosità e senza procrastinare gli eventi all’infinito: nell’arco di due stagioni la storia compie significativi passi in avanti, l’intreccio si complica ma senza trasformarsi in un intrico inestricabile, la curiosità dello spettatore viene periodicamente soddisfatta salvo poi essere riaccesa con nuove sottotrame. Gli alieni si concedono abbondantemente allo sguardo di noi umani teledipendenti svelandoci episodio dopo episodio  chi sono e per quale motivo vogliono distruggere il nostro disgraziato pianeta e tanto basta per farci attendere con trepidazione la stagione successiva (la terza, nel momento in cui scrivo) che sarà rassicurante certo, prevedibile probabilmente, ma non mancherà di regalarci la nostra dose annuale di emozioni.


  1. Vivi e impara – Live and Learn
  2. L’armeria – The Armory
  3. Prigioniero di guerra – Prisoner of War
  4. Risveglio – Grace
  5. Una morte annunciata – Silent kill
  6. Il santuario (1° parte) – Sanctuary (Part 1)
  7. Il santuario (2° parte) – Sanctuary (Part 2)
  8. Cosa si nasconde sotto – What Hides Beneath
  9. L’ammutinamento – Mutiny
  10. Otto ore – Eight Hours
  1. Mondi diversi – Worlds Apart
  2. Ci riuniremo al fiume? –  Shall We Gather at the River
  3. La bussola – Compass
  4. Giovani vite – Young bloods
  5. Amore ed altri gesti di coraggio – Love and Other Acts of Courage
  6. Ritorno a casa – Homecoming
  7. Molon Labe – Molon Labe
  8. La marcia della morte – Death march
  9. Il prezzo della grandezza – The price of greatness
  10. Un’unione sempre più perfetta – A more perfect union
  1. On Thin Ice
  2. Collateral Damage
  3. Badlands
  4. At All Cost
  5. Search and Recovery
  6. Be Silent and Come Out
  7. The Pickett Line
  8. Strange Brew
  9. Journey to Xilbalba
  10. Brazil
  1. Ghost in the Machine
  2. The Eye
  3. Exodus
  4. Evolve or Die
  5. Mind Wars
  6. Door Number Three
  7. Saturday Night Massacre
  8. A Thing with Feathers
  9. Till Death Do Us Part
  10. Drawing Straws
  11. Space Oddity
  12. Shoot the Moon
  1. Find Your Warrior
  2. Hunger Pains
  3. Hatchlings
  4. Pope Breaks Bad
  5. Non-Essential Personnel
  6. Respite
  7. Everybody Has Their Reasons
  8. Stalag 14th Virginia
  9. Reunion
  10. Reborn

Trailer: 

VOTA IL TELEFILM!

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars6 Stars7 Stars8 Stars9 Stars10 Stars (2 voti, media: 8,00 su 10)

Loading...

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: