Commedia Archive

Auguri professore (voto:8/10)

Ambientato nel 1996, "auguri professore" è la storia del prof. di lettere Vincenzo Lipari e della perdita della sua passione per la professione. L'incontro con una sua ex-alunna divenuta insegnante lo riconcilierà con se stesso e con i suoi alunni.

Basilicata Coast to Coast (voto: 6/10)

Quattro amici con il vizio della musica - l'insegnante sognatore Nicola Palmieri, lo studente in crisi Salvatore Chiarelli, il falegname con il cuore spezzato Franco Cardillo e lo showman in declino Rocco Santamaria - partono per un viaggio a piedi da un capo all'altro della Basilicata.

Beautiful lies – De vrais mensonges (voto:6/10)

Emilie è una giovane parrucchiera che riceve da un anonimo ammiratore una lettera d'amore. L'autore della lettera in realtà è il timido Jean, dipendente del salone di bellezza di Emilie ed innamorato di lei.

Benvenuti al nord (voto:3/10)

Mattia Volpe, impiegato delle poste del Sud, viene trasferito a Milano dall'amico Alberto. I due dovranno affrontare le rispettive crisi con le proprie compagne. Avranno modo di confrontarsi ed abbattere i pregiudizi nord-sud

Come Trovare Nel Modo Giusto L’Uomo Sbagliato (voto:4/10)

Sofia è una trentenne delusa dagli uomini e si sfoga con le sue due amiche del cuore Penelope ed Alice (una di queste, come nelle peggiori commedie italiane ha ovviamente la fissa dell'astrologia), ancor più incasinate di lei. Segue incontro con uomo all'apparenza sincero ed affascinante del quale si innamora ma che poi si rivela

Easy girl (voto:6/10)

La storia prende il via da una innocente bugia che Olive (Emma Stone) racconta all'amica circa la perdita della propria verginità. La bugia per caso arriva alle orecchie della persona sbagliata ed in breve tempo si diffonde in tutta la scuola, trasformando l'anonima liceale americana nell'oggetto dei pettegolezzi di tutti. La situazione si complica quando Olive,

Emotivi anonimi (voto:5/10)

Ci risiamo. Ecco un altro regista francese che crede basti una protagonista stralunata e colori caldi per imitare la magia de "il favoloso mondo di Ameliè". O che sia sufficiente tirare in ballo il cioccolato per ricreare l'armonia di "chocolat".