Beautiful lies – De vrais mensonges (voto:6/10)

De Vrais Mensonges - beautiful lies

SCHEDA TECNICA


REGIA: Pierre Salvadori

GENERE: Commedia Sentimentale

PRODUZIONE: Francia

ANNO: 2010

DURATA: 105 min.

CONSIGLIATO A: romanticoni e romanticone.

INTERPRETI: Audrey Tautou, Nathalie BayeSami Bouajila, Stéphanie Lagarde, Judith Chemla.

TRAMA – RECENSIONE


Dopo ti va di pagare?” Pierre Salvadori ritenta la strada della commedia sentimentale, sempre giocando su bugie ed equivoci e sempre affidandosi alla bellezza ed all’espressività di Audrey Tautou che ancora una volta con la sua interpretazione appassionata, bizzarra e deliziosa non delude i suoi (innumerevoli) fan ai quali regala un altro bel personaggio alla Amélie Poulain.

Emilie Dandrieux è una giovane parrucchiera che riceve da un anonimo ammiratore una lettera d’amore. L’autore della lettera in realtà è il timido Jean, dipendente del suo salone di bellezza e segretamente innamorato di lei.

Maddy Dandrieux è invece la madre di Emilie, triste e depressa per il divorzio dal marito. Per farle acquistare un pò di fiducia in se stessa e farla sentire desiderata, Emilie le invia la lettera, e successivamente continua a fingersi l’anonimo ammiratore.

Tutto filerebbe liscio se per una serie di sfortunate coincidenze il genitore non indentificasse in Jean lo sconosciuto scrittore. Emilie, Jean e Maddy si trovano così incastrati in un complicato triangolo di bugie che andranno man mano ingigantendosi…

Nonostante il tema sia abbastanza vecchio e le situazioni viste e riviste, nonostante le poche sorprese, la regia convenzionale ed il finale scontato, “Beautiful lies” funziona come un meccanismo ben oliato ed assolve al suo compito senza strafare. Leggero e rassicurante, mantiene il suo ritmo fino in fondo e regala due ore di divertimento raffinato.

Una traduzione dal francese della bella lettera galeotta:

Emilie, vivo solamente per la gioia di poterti osservare.
I miei occhi sono il mio cuore, i miei occhi sono i miei polmoni,
se per sfida, li chiudo, al tuo passaggio, mi sembra di soffocare.

Emilie, a volte passi vicino a me e non sai, non conosci,
la mia ansia, il mio amore, il mio sguardo.
Non sai che a volte mi capita di odiare chi si mette tra di noi,
per poi adorare quando si sposta e riesco nuovamente a vederti.

Emilie, a volte mi incroci e non sai che ogni volta che mi sfiori, sono felice.
Emilie, a volte mi incroci e non sai che ogni volta che mi sfiori, io soffro.
E quello che non sai, è che troppo amore e troppo poco coraggio
mi rendono uno spettro.

Questa lettera così bella ha il difetto di essere anonima.
Come un assegno in bianco, non ha valore, perchè non è firmata.
Accetta il fatto che io la scriva senza aspettarmi nulla in cambio,
ma con la speranza che ti renda felice per sapere di essere amata.

Sei bella, incomprensibile e mai deludente, non sarai mai mia, sono inconsolabile.
Tuttavia accetta, Emilie, i miei sinceri e febbrili sentimenti anonimi.

Trailer:

VOTA IL FILM!

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars6 Stars7 Stars8 Stars9 Stars10 Stars (1 voti, media: 6,00 su 10)

Loading...

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: