Acqua tiepida sotto un ponte rosso (voto:7,5/10)

acqua tiepida sotto un ponte rosso

SCHEDA TECNICA


REGIA: Shohei Imamura

GENERE: Drammatico

PRODUZIONE: Giappone

ANNO: 2001

DURATA: 122 min.

CONSIGLIATO A: Tutti coloro che sono alla ricerca della felicità.

INTERPRETI: Koji Yakusho, Mitsuko Baisho, Mansaku Fuwa, Misa Shimizu, Yukiya Kitamura, Isao Natsuyagi.

TRAMA – RECENSIONE


Yosuke, impiegato sulla quarantina, si ritrova all’improvviso senza lavoro e senza moglie. Muore inoltre un suo caro amico, un vecchio filosofo vagabondo che viveva sulla sponda di un fiume; egli una volta gli aveva raccontato di un buddha d’oro che aveva nascosto in una casa vicino ad un ponte rosso situata in un piccolo villaggio di pescatori, facendogli  promettere che sarebbe andato a recuperarlo. In cambio del racconto del viaggio l’anziano gli avrebbe regalato il buddha.

Yosuke parte. Giunto nel paesino individua subito la casa vicino al ponte rosso, essa è abitata da Saeko, una ragazza bellissima che nasconde un mistero: al momento dell’orgasmo dalle sue parti intime sgorga una grande quantità di acqua, acqua purissima che fa sbocciare i fiori e riempie i fiumi di pesci. Saeko seduce Yosuke che si innamora perdutamente di lei e decide di restare nel villaggio. Durante il film Yosuke incontra una girandola di personaggi strani, quali il maratoneta senegalese che corre sempre ed un gruppo di pescatori che non pesca mai pesci.

“Acqua tiepida sotto un ponte rosso” è un inno alla vita, una iniezione di ottimismo e bellezza; lungi dall’essere minimamente volgare, privo di una apparente logica, in realtà veicola in una maniera tremendamente efficace il messaggio del settantacinquenne (all’epoca delle riprese) maestro giapponese Shohei Imamura. Un messaggio di libertà e semplicità con il ritmo del racconto popolare ed i contorni della favola, che giunge a noi tramite la meravigliosa Saeko, incarnazione del bello e della sensualità, in uno sfavillio di colori forti tra i quali, ovviamente, predomina il rosso. A guardare un film così, c’è solo da restare sbalorditi…

Frase da ricordare: “La logica dice, che non può uscire così tanta acqua da una donna!”.

Clip:

VOTA IL FILM!

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars6 Stars7 Stars8 Stars9 Stars10 Stars (1 voti, media: 8,00 su 10)

Loading...

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: